CALENDARIO

VERONA_PROG5

 

GIOVEDÌ 28 MARZO

“Verona, città dell’amore e dell’odio”: una mostra a cura della rete “Assemblea 17 dicembre” per raccontare la storia di Verona, spesso definita come “laboratorio dell’estrema destra”, e per raccontare anche la storia della resistenza di chi ha continuato a opporsi e a denunciare.
Ore 18.30 inaugurazione – Laboratorio Autogestito Paratodos (Corso Venezia, 51)
La mostra sarà aperta fino a domenica 31 marzo.

Presentazione del libro “L’aurora delle trans cattive. Storie, sguardi e vissuti della mia generazione transgender” di e con Porpora Marcasciano. L’autrice discute con Lorenzo Bernini e Laurella Arietti. Evento a cura di PoliteTeSse in collaborazione con Non Una di Meno Verona e SAT-Pink.
Ore 19.30 – Sobilla (Salita Santo Sepolcro, 6)

VENERDÌ 29 MARZO

Conferenza Stampa
Ore 11.30 – Circolo della Rosa (Via Santa Felicita, 13)

“Il ruolo del gender e della famiglia nella mobilitazione e nelle politiche della destra. Solidarietà femminista e prospettive rivoluzionarie”
Ne discutono:
Eva Von Dedecker – Humboldt University, Berlin
Sara Garbagnoli – Université Paris 3
Adriana Zaharijevich – University of Belgrade
Elzbieta Korolczuk (Warsaw University)
Introduce e modera Laura Sebastio, Non Una di Meno Verona
Ore 14.00 – Sala Elisabetta Lodi (Via S. Giovanni in Valle, 13)

Proiezione del documentario “City of the Damned” sulle lotte della comunità LGBTQI+ in Uganda.
Di: Mor Albalak, Nate Skeen, Shaneika Lai, Stephanie Lee e Matt Rogers.
Ne parleremo con Najib Kabuye, protagonista del cortometraggio e attivista LGBTQI+ ugandese.
Ore 16.00 – Circolo Pink (Via Cantarane, 63)

Presentazione del libro “Corpi impuri. Il tabù delle mestruazioni” di e con Marinella Manicardi. A cura di Non Una di Meno Verona.
Ore 18.00 – Libre (Interrato dell’Acqua Morta, 38)

“Conosci il tuo nemico”
Che cos’è il Congresso mondiale delle famiglie? Da chi è formato e come viene finanziato? Quali sono i suoi legami con l’estrema destra? A cura di Non Una di Meno, Luisa Betti Dakli e Indietro March!
Ore 18.00 – Anpi (Via Cantarane, 26 Verona)

Inaugurazione della mostra “Femminismi Manifesti”: 28 manifesti femministi storici rielaborati da 28 artiste.
Abbiamo chiesto ad alcune illustratrici e fumettiste di reinterpretare i manifesti per ricordarci la nostra storia, perché oggi come allora scendiamo in piazza, scriviamo riviste, rivendichiamo ed urliamo che sul nostro corpo decidiamo noi, che vogliamo la parità di genere in ogni campo della nostra vita, che abbiamo diritto all’aborto libero e gratuito, che abbiamo diritto al reddito, che abbiamo diritto al piacere, che vogliamo sentirci libere, che vogliamo vivere in un paese antisessista, antirazzista e antifascista. A cura di Non Una di Meno Vicenza.
Ore 19.30 – Fonderia 20.9 (Via XX Settembre 67/A)
La mostra sarà aperta fino a domenica 31 marzo. 

Proiezione del documentario “Aborto: le nuove crociate” di Andrea Rawlins-Gaston e Alexandra Jouseet.
Nello scenario dei recenti pesanti attacchi alla Legge 194, Non Una di Meno Milano presenta in Italia un documentario sottotitolato dal movimento della TV franco-tedesca Arté che svela i collegamenti tra le dimensioni nazionali e l’offensiva più ampia in corso in Europa, coordinata da una vera e propria lobby europarlamentare.
Ore 20.30 – Anpi (Via Cantarane, 26 Verona)


SABATO 30 MARZO

Presentazione del cartone “Piccolo uovo” tratto dall’omonimo libro. Sarà presente Francesca Pardi autrice del libro e fondatrice della casa editrice Lo Stampatello.
Piccolo uovo non vuole nascere perché non sa dove andrà a finire. Parte allora per un viaggio che lo porterà a conoscere i più diversi tipi di famiglia: Altan presta la semplicità del suo mondo felice per raccontare come ognuna di queste possa essere un luogo meraviglioso in cui crescere. Evento adatto ai bambini e alle bambine!
Ore 10.30 – Libre (Interrato dell’Acqua Morta, 38 Verona)

Scuola DeGenere. Per un’educazione libera da stereotipi. Laboratorio su scuola e formazione. A cura di Non Una di Meno Bologna.
Ore 11.00 – Piazza Isolo

Laboratorio pratico sullo sciopero dei/dai generi a cura della Consultoria Transfemminista Queer e di Non Una di Meno Bologna.
Ore 13.00 – Piazzale XXV aprile (Stazione di Porta Nuova) Verona

Ore 14.30: CORTEO TRANSFEMMINISTA!
Partenza da Piazzale XXV Aprile (Stazione di Porta Nuova)

Spettacolo teatrale “Il Corpo Lesbico” di Laura Scarmoncin e Graziella Savastano.
Ore21.30 – Teatro Satiro Off (Vicolo Satiro, 8)

DOMENICA 31 MARZO

ASSEMBLEA TRANSNAZIONALE con Marta Dillon, attiviste dei movimenti spagnoli, polacchi, irlandesi, croati, olandesi e francesi. A cura di Non Una di Meno.
Ore 9.00 (Magazzino M15, via Santa Teresa, 2 Verona)

Presentazione del libro “Se il mondo torna uomo” con Carlotta Cossutta, Non Una di Meno Milano, e Massimo Prearo.
Ore 16.00 (luogo da definire)

Proiezione del documentario “Non è amore questo”, di Teresa Sala.
Barbara è una donna che sfida la propria condizione alla ricerca di emozioni, incontri, passione, eros. Barbara è una donna qualsiasi, una donna unica. Barbara è disabile. Teresa Sala sarà presente alla proiezione. A cura di Non Una di Meno Verona.
Ore 17.45 – Batteria Scarpa (Via San Zeno in Monte)

Spettacolo teatrale “Corpi impuri” di Marinella Manicardi. A cura di Teatro popolare.
Ore 21.00 – Laboratorio Autogestito Paratodos (Corso Venezia, 51 Verona)